Suelli

180 secondi per raccontare il mondo

Un video di 180 secondi per convincere una giuria, vincere un premio di mille euro e vedere il proprio film proiettato al cinema Odissea di Cagliari. C'è tempo fino all'1 maggio per iscriversi al concorso Centottanta di Moviementu - Rete Cinema Sardegna. L'iscrizione è gratuita ed è aperta agli esordienti nati, residenti o domiciliati in Sardegna. Possono concorrere anche opere già edite, senza distinzione di genere, tema, formato e tecnica. La durata del cortometraggio non deve essere superiore, appunto, a tre minuti (titoli esclusi). "La Sardegna è una terra di registi - sottolinea il regista Enrico Pau - alcuni affermati, altri da scoprire. In tre minuti si può raccontare qualsiasi storia, in 180 secondi si possono creare mondi". In palio ci sono due premi in denaro da mille euro ciascuno, Premio Moviementu e Premio Cineteca sarda, un workshop offerto dalla stessa Cineteca, una residenza artistica al Teatro Massimo grazie a Sardegna Teatro, la partecipazione alla Summer school di Filmidee al Camping Golfo dell'Asinara. "La formazione è un passaggio necessario per un percorso professionistico", sottolinea l'attrice Emilia Agnesa, componente della giuria, di cui fanno parte anche Salvatore Mereu, Silvia Perra, Paolo Zucca, Daniela Persico, Antonello Zanda, Massimo Mancini e Giulia Mazzarelli. Maria Grazia Perria per l'Ufficio giovani di Moviementu lancia un appello alle scuole: "invitate i vostri ragazzi a iscriversi al Premio Centottanta. Il concorso è stato pensato soprattutto per loro".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie